EMDIBIR – Costruzione di un Centro Servizi

Rafforzamento delle comunicazioni, della logistica e del coordinamento delle attività di promozione umana della diocesi di Emdibir mediante la costituzione di un Centro Servizi

Coordinate dal Vescovo, vi sono 26 Parrocchie e una decina di Cappelle decentrate. I Parroci (Abba), oltre ad occuparsi della loro missione apostolica, seguono anche la gestione di molteplici attività a supporto dei loro parrocchiani e non.

Uno dei tanti casi di manutenzione sui veicoli dell’eparchia. A causa delle strade dissestate sono frequenti interventi ordinari e straordinari di questo tipo sui veicoli.

L’intervento, oltre ai fondi propri e a quelli di una fitta rete di partner che Missiòn Onlus ha il merito di aver consolidato, riceve per 3 anni il co-finanziamento da parte della Conferenza Episcopale Italiana (CEI).

Coordinate dal Vescovo, vi sono 26 Parrocchie e una decina di Cappelle decentrate. I Parroci (Abba), oltre ad occuparsi della loro missione apostolica, seguono anche la gestione di molteplici attività a supporto dei loro parrocchiani e non. Tra queste, quasi sempre c’è un asilo per l’infanzia e, nelle parrocchie più grandi delle scuole di diverso grado, che sono nella quasi totalità a carico della Diocesi (una sola governativa). In 10 parrocchie ci sono dei presidi sanitari che vanno dal piccolo ambulatorio dotato di sala parto, sino a veri e propri ospedali, sempre frutto della solidarietà, soprattutto europea. Un’ottantina di strutture (per difetto), un paio di problemi logistici al mese per ciascuna, fanno più di 5 richieste al giorno da soddisfare, magari riferite a delle semplici o, peggio, complesse manutenzioni che non coinvolgono, se non indirettamente i donatori, ma che ricadono giocoforza sulla Diocesi di Emdibir. Da qui l’idea della creazione di un Centro Servizi ad hoc che intervenga prontamente ed efficacemente in tutti questi casi.

Finalità Generale: migliorare la capacità della diocesi di Emdibir di rispondere alle necessità della popolazione, attraverso la rete di servizi, formativi e sanitari, realizzati tramite le parrocchie e le missioni.

Obiettivi Specifici:

  • Garantire un efficace Centro servizi in grado di rispondere ai bisogni di approvvigionamenti, di logistica e manutenzione per le attività di promozione umana;
  • Garantire continuità alla disponibilità di energia elettrica;
  • Garantire un efficace coordinamento dei volontari provenienti dall’Italia;
  • Migliorare l’efficienza e la trasparenza della gestione della Guest House Salam Bet.

A tal fine sono state avviate molteplici attività raggruppate in una serie di Azioni principali così sintetizzabili:

  1. Realizzazione di un Centro Servizi;
  2. Fornitura continuativa di corrente assicurata attraverso un sistema di generazione suppletiva alla rete di distribuzione;
  3. Attivazione e coordinamento di un servizio di turnover efficiente dei volontari in loco;
  4. Attivazione di un sistema contabile e gestionale trasparente ed efficiente per la gestione della guest house

Partner coinvolti nel progetto assieme alla Diocesi di Emdibir e a Missiòn Onlus:

  • Associazione Regina di Saba – Solidarietà per l’Etiopia;
  • Fondazione Help for Life Onlus;
  • ENGERA APC Onlus;
  • Associazione Pediatri di famiglia per i bambini del mondo Onlus (Child Care World Wide – CCWWItalia);
  • Medici per l’Alto Adige;
  • Associazione Nuova Famiglia.