11-013 Tosatto Renato

Il progetto di perforazione è stato realizzato a Vounalum III per i seguenti motivi:
Geograficamente Vounalum III è situato in pianura, lungo la riva sinistra del fiume Logone. Il terreno è composto di sabbia e argilla, con la presenza di numerosi stagni temporanei che la popolazione utilizza sia per abbeverare gli animali sia per uso domestico. […]

DIOCESI Yagoua

 
 

COMMISSIONE DIOCESANA PER LE ATTIVITA’ SOCIALI CARITATEVOLIPERFORAZIONE n.2009/29SCUOLA PRIMARIA DI VOUNALUM III

Vounalum III è un villaggio della prefettura e del municipio di Yagoua, 15 km a nord della città, nella regione dell’Estremo Nord del Camerun. E ‘ in questo villaggio che il servizio Idraulico rurale del C.O.D.A.S. Caritas della diocesi di Yagoua ha realizzato una perforazione, in appoggio alla scuola primaria di 302 studenti, tra cui 186 ragazzi e 118 ragazze.
 

I. Contesto del progetto di perforazione.

 
Il progetto di perforazione è stato realizzato a Vounalum III per i seguenti motivi:
Geograficamente Vounalum III è situato in pianura, lungo la riva sinistra del fiume Logone. Il terreno è composto di sabbia e argilla, con la presenza di numerosi stagni temporanei che la popolazione utilizza sia per abbeverare gli animali sia per uso domestico.
Il clima è tipicamente pre-saheliano, con piogge abbondanti tra maggio e ottobre, una media di 700 mm all’anno, ed asciutto durante il resto dell’anno, con temperature che possono raggiungere i 43 gradi Celsius in marzo e in aprile.
La popolazione vive di agricoltura stagionale e allevamento di animali da cortile, coltivando sorgo, miglio bianco, fagioli e altri legumi, ma soprattutto il riso in vasi irrigui. Viene anche praticata la pesca occasionale nel vicino fiume.
 

2. Motivazione del progetto.

 
Vounalum III ha una popolazione di circa 600 persone, un punto d’acqua, una pompa a mano che serve il dispensario situato a 1 km dal villaggio, che viene condiviso con i villaggi limitrofi, di circa altre 1000 persone tra bambini e adulti. Il problema dell’accesso all’acqua potabile è importante, dato il numero di bambini e adulti affetti da vari parassiti e da altre malattie dovute al consumo di acqua inquinata e stagnante. Le donne sono costrette a camminare per chilometri per prendere l’acqua, più o meno pulita, che portano a casa sopra le loro teste.
Il problema dell’acqua sta diventando sempre più importante durante il grande caldo, da febbraio a maggio, quando tutti gli stagni intorno si sono prosciugati, e tutti bevono l’acqua del fiume. Questo è il periodo di preparazione dei campi prima delle piogge e delle semine.
È anche il periodo in cui la maggior parte delle persone vengono colpite da malattie dovute alla scarsa igiene (lavarsi molto poco), e all’assunzione di acqua inquinata. Da qui le notevoli spese per la salute, la perdita di giornate lavorative per gli adulti, e un minor numero di campi preparati con la conseguenza di raccolti insufficienti e il pericolo di carestia, e per i bambini una grave perdita di giorni di scuola che comportano il fallimento scolastico, e un significativo ritardo nel loro sviluppo intellettuale e fisico.
I 302 allievi della scuola provengono da quattro, tra villaggi e distretti, distanti tra i 2 e i 4 km. che essi percorrono a piedi ogni mattina per venire a scuola e ripercorrono ogni pomeriggio per tornare a casa.
Sulla base di queste considerazioni l’associazione dei genitori degli alunni, Comitato per lo sviluppo dei villaggi, il G.I.C.(Gruppo Iniziativa comune) e con il sostegno del municipio, ha visto la necessità di un punto acqua potabile nel contesto della scuola, al fine di facilitare l’accesso dei bambini all’acqua durante le lezioni e impedire la loro dispersione nelle case vicine per soddisfare la loro sete.
Per realizzare il loro progetto hanno chiesto l’aiuto del servizio idraulico C.O.D.A.S.C. , che ha realizzato la perforazione nel contesto della scuola e a favore di tutta la popolazione dei dintorni.

3. Scopo del progetto.

La perforazione nel contesto della scuola primaria Vounalum III ha come obiettivi:
1) Fornire acqua potabile per i bambini e per tutta la popolazione dei dintorni.
2) Fornire formazione e un esempio di buon uso e gestione delle risorse idriche.
3) Evitare che i bambini vadano a cercare l’acqua lontano.
4) Ridurre le malattie associate alla mancanza d’acqua.
5) Sviluppare delle attività generatrici di reddito (giardinaggio, allevamento)
6) Ridurre sotto-scolarizzazione e la denutrizione, dovute alle malattie causate dall’utilizzo di acqua inquinata.
7) Ridurre il carico di lavoro delle donne nella ricerca e nel trasporto dell’acqua sulle lunghe distanze.
8) Miglioramento delle condizioni di vita dei bambini e di tutta la popolazione circostante.

4. Lavori di perforazione.

I lavori di perforazione sono iniziati l’8 febbraio, con l’allestimento della squadra di perforazione, l’identificazione del sito, la ricerca del punto acqua con il rabdomante e la preparazione del sito,per completare la perforazione il 9 febbraio, e terminare il 10 febbraio con il soffiaggio per ottenere acqua pulita. Si è scavato per una profondità di 45 m.; il terreno perforato campo è composto da: terra sabbiosa, sabbia grossa e fine con presenza di acqua, vari strati di argilla e sabbia grossa con un grande corpo di acqua tra i 37 e i 44 mt.. Più in profondità è stato incontrato uno strato di argilla molto dura.
La perforazione è dotata di un tubo in PVC del diametro interno / esterno di 112/114 millimetri. La profondità attrezzata è di 45 m. con 36 m di PVC pieno e 9 m di filtro in PVC. Il tubo è circondato da uno strato filtrante di ghiaia sottile del diametro di 2/4 mm.
Il flusso stimato della perforazione è di 9 m3 / h, è stata installata una pompa a mano modello INDIA in grado di sviluppare una uscita di acqua di 2,5 m3 all’ora.