10-003 Costruzione della Cucina-refettorio della Scuola di Katuete presso il Collegio S. Enrique de Osso’ in Paraguay

Costruzione della cucina-refettorio della scuola, al fine di fornire ai bambini, dall’asilo al liceo, un locale per la prima colazione, per la merenda e per il pranzo Il progetto, elaborato dai genitori , quasi tutti contadini, degli allievi, si trova già a buon punto di realizzazione, e, al momento ha bisogno di essere completato.

 

Paese : Paraguay

 
Località : Katuete prov. Saltos del Guaira
 
Responsabile e Referente:
 
Suor Fiorenza Petris
 
 
 

Contesto generale:

 
Il Paraguay è uno Stato dell’America meridionale senza sbocchi sul mare ed essenzialmente boscosa pianeggiante e fertile. Ha una superficie di 406.750 Kmq e una popolazione di circa 5.800.000 abitanti. Prende il nome dal fiume Paraguay che attraversa il paese, dividendolo in due regioni geograficamente distinte la orientale e la occidentale. L’altro fiume che attraversa il paese è il Paranà. Gran parte delle città sorgono sulle rive dei fiumi e sono importanti porti fluviali.
 
Già abitata nell’epoca precolombiana da tribù guerriere seminomadi, nel 1537 venne colonizzata dagli spagnoli che fondarono la città di Assunciòn che tuttora ne è la capitale.. Nello stesso periodo il Paraguay divenne la base di missioni religiose gesuitiche che si espansero a macchia di olio sino al 1767, quando i gesuiti vennero espulsi dai territori della corona spagnola. La fondazione delle missioni fu basata in buona misura sulla conversione al cristianesimo, de economicamente e politicamente orientata a supportare la trasformazione della popolazione da seminomade a residente, anche nel rispetto dei principi della cultura locale. Una delle particolarità del paese è rappresentata dalla sopravvivenza della cultura indigena, che, diversamente da molte aree dell’America latina, è riuscita a convivere con quella iberica. Invero due sono le lingue ufficiali: lo spagnolo e il guaranì,parlato dal 94% della popolazione. La religione più diffusa è il cattolicesimo romano. Il Paraguay dichiarò l’indipendenza dopo aver rovesciato la gestione spagnola il 14 maggio 1811. Da quel momento la storia del Paese è stata caratterizzata da lunghi periodi di instabilità politica e di lotta interna e soprattutto da devastanti guerre con i paesi vicini (Brasile, Argentina, Uruguay,Bolivia ), che comportarono oltre che forti perdite umane anche estese perdite di territorio. Dal 1954 si instaurò un regime dittatoriale,sostenuto da potenze straniere,che si può dire è durato, con un’alternanza di sostituzioni e di lotte, sino al 2008 quando le elezioni presidenziali furono vinte dal candidato progressista Fernando Lugo. Il paese ha una buona produzione agricola. Le coltivazioni di grano e di altri generi alimentari ne garantiscono la autosufficienza. Esporta cotone, olio di semi e di soia. La disoccupazione è molto elevata eil suo sistema finanziario e bancario sono deboli. La forte instabilità politica scoraggi gli investimenti stranieri.
 
 
 

Contesto locale:

 
La cittadina di Katuete, fondata da appena 16 anni ed ora in pieno sviluppo si trova a una sessantina di Kilometri dalla città di Saltos del Guaira fondata nel 1959 e capoluogo del dipartimento di Canindeyù a sua volta distante circa 600 km. dalla capitale e
 
6 km dalla frontiera con il Brasile. la cittadina di Katuete, dove le missionarie di
 
S.Teresa del Gesù, hanno costruito la scuola, privata e senza sovvenzioni governative, si trova in una zona prevalentemente agricola e gli allievi della scuola vengono anche da molto lontano. Parecchi si alzano alle cinque del mattino e impiegano anche due ore per raggiungere le aule.
 
 
 

Obiettivo del progetto:

 
Costruzione della cucina-refettorio della scuola, al fine di fornire ai bambini, dall’asilo al liceo, un locale per la prima colazione, per la merenda e per il pranzo Il progetto, elaborato dai genitori , quasi tutti contadini, degli allievi, si trova già a buon punto di realizzazione, e, al momento ha bisogno di essere completato.
 
 
 

Costo del progetto:

Missiòn Onlus stanzierà in favore del progetto Euro 4600,00