Giornata Interdiocesana dei Migranti

L’Arcivescovo metropolita di Udine, S.E. Mons. Andrea Bruno Mazzocato
domenica 5 giugno 2016 in cattedrale alle ore 10.30
presiederà la celebrazione eucaristica
in occasione della Giornata interdiocesana dei migranti.

  
 
 
 
  
.
.
 
 L’Arcivescovo metropolita di Udine, S.E. Mons. Andrea Bruno Mazzocato

domenica 5 giugno 2016 in cattedrale alle ore 10.30
presiederà la celebrazione eucaristica
in occasione della Giornata interdiocesana dei migranti.
 
La S. Messa sarà animata dalle comunità cattoliche immigrate che si alterneranno nelle letture, nei canti e nei vari momenti che accompagnano la liturgia. «Migranti, profughi e rifugiati ci interpellano: la risposta della Chiesa nell’Anno della Misericordia» è il titolo scelto per questa giornata che cade nell’anno giubilare della Misericordia: un incontro di festa, di testimonianza e di riflessione tra persone di culture differenti di ogni parte del mondo con il coinvolgimento delle nostre comunità cristiane per compiere un cammino verso la comunione nella diversità, vera e autentica sfida per la nostra Chiesa diocesana e per la società più in generale.
Saranno presenti comunità di immigrati delle quattro diocesi della regione che sono state generate dalla Chiesa – Madre di Aquileia.
La festa vuol essere anche segno e occasione per riflettere sull’accoglienza e l’integrazione reciproca in quest’epoca di grandi e inarrestabili flussi migratori.
Dopo la celebrazione seguirà il pranzo condiviso presso i locali della Fondazione Renati in via Tomadini 13, dove i partecipanti si recheranno tutti assieme in festoso corteo nei loro costumi tipici e con le bandiere dei paesi d’origine, al suono dei canti e al ritmo dei tamburi.
La giornata continuerà poi presso l’Aula 3 del polo universitario economico-giuridico di via Tomadini 16 con un pomeriggio di canti, testimonianze e riflessioni sul tema dell’accoglienza e dell’integrazione dei migranti.
A nome dell’Arcivescovo sono  lieto di invitare alla festa gli stranieri immigrati con i loro sacerdoti e referenti, i religiosi e le religiose stranieri operanti in diocesi, le autorità civili e consolari e tutti coloro che più da vicino si occupano dell’accoglienza e dell’integrazione degli immigrati.
Accludo la lettera-invito scritta per l’occasione dall’Arcivescovo con il programma della festa.
Auspicando una vostra numerosa partecipazione, l’occasione mi è gradita per inviare un cordiale saluto.
Udine, 25 maggio 2016