De Nadai Cecilia – Brasile

Progetto di sostegno a distanza per 60 bambini, trenta/30 sono in sostenuti tramite il Centro Missionario Diocesano di Udine.
Il comune di Rio Grande da Serra, regione periferica di Sào Paulo vicino a Santos Serra da Mantiqueira, gode di circa 50 mila abitanti. L’analfabetismo è alto, le scuole, particolarmente le materne sono insufficienti. Per 10200 bambini solo 1500 hanno posto per una

Progetto sostegno a distanza: PROJETO VIDA NOVA
 
Responsabile: suor Cecilia De Nadai e Luisa de Jesus Santos, suore della provvidenza.
 
Località: Irmas de la Providencia
               Rua Laura Maiello Kook, 790
               18001-970 Sorocaba SP
               Brasile
 
Progetto di sostegno a distanza per 60 bambini, trenta/30 sono in sostenuti tramite il Centro Missionario Diocesano di Udine.
Il comune di Rio Grande da Serra, regione periferica di Sào Paulo vicino a Santos Serra da Mantiqueira, gode di circa 50 mila abitanti. L’analfabetismo è alto, le scuole, particolarmente le materne sono insufficienti. Per 10200 bambini solo 1500 hanno posto per una minima educazione e formazione. La regione è montagnosa, le infrastrutture precarie, gli spostamenti a piedi richiedono diverse ore per raggiungere i centri e i borghi.
C’è un piccolo centro di emergenza sanitaria, l’ospedale è situato nel comune vicino.
L’obbiettivo si concentra nell’ accoglienza di bambini dai 7 ai 14 anni, in situazione di disagio, esclusi a causa delle difficoltà che portano a conseguenza di maltrattamenti, povertà e ignoranza.
L’accoglienza avviene in una villetta donata da una ex alieva, gli aiuti per il recupero della casa sono stati donati dall’industria: ”SALVADOR ARENA”, la quale ha creduto nel progetto anche vedendo il lavoro sviluppato dalla pastorale con i bambini da 0 a 6 anni, e riconoscendo la validità e la necessità di questo lavoro.
L’aiuto richiesto al Centro Missionario di Udine serve per l’alimentazione e sostentamento dei bambini che frequentano il PROJETO VIDA NOVA.
Il settore di intervento parte dall’accoglienza di bambini con un forte disagio familiare, accompagnandoli nella via della formazione umano cristiana, preocupandosi di tutte le cure, il sostantamento e l’istruzione a loro necessarie.
 
I responsabili e i bambini in prima persona ringraziano per l’aiuto donato e la generosità di chi pensa al prossimo.