San Carlos – Progetto Aurora

Si chiama Progetto Aurora perché l’aurora è l’inizio di un nuovo giorno; la notte è finita, il Signore mette nelle nostre mani un giorno nuovo, una speranza nuova. Una speranza concreta, di vita, per tanti bambini.

Il Progetto “AURORA” si prefigge di aiutare i bambini ospiti del Centro di Riabilitazione Nutrizionale di San Carlos a Santa Cruz de la Sierra in Bolivia.

La formula è sempre quella dell’adozione a distanza; in questo caso, però, la forma di adozione a distanza, così come noi la conosciamo (foto del bimbo, impegno quinquennale…) risulta di difficile attuazione per diversi motivi, tra i quali il periodo di permanenza relativamente breve dei bambini presso il Centro. Un altro motivo è la nostra scelta di non fornire le foto di questi bimbi, che molto spesso giungono al Centro in condizioni disperate, perché riteniamo che la loro dignità di esseri umani vada tutelata fino in fondo.

“Il Centro di Riabilitazione Nutrizionale di San Carlos ha iniziato la sua attività il 12 aprile del 1989 con l’accoglienza di 50 bambini e questo otto anni dopo che le Suore della Provvi­denza del Beato Luigi Scrosoppi erano arrivate in Bolivia.

TIPO DI ISTITUZIONE

E un’opera di carità, senza scopo di lucro, gestita dalle Suore della Provvidenza.

CONTESTO SOCIO-AMBIENTALE

Il centro è sorto per l’alto tasso di bambini malnutriti che venivano in ospedale gravemente denutriti e richiedevano 4-6 mesi di ricovero per il recupero. Per questa situazione si è decisa la creazione del centro per il recupero e la riabilitazione. In questi anni abbiamo recuperato 3.200 bambini che non sarebbero sopravvissuti.

TIPO DI PERSONE AMMESSE AL CENTRO

ricovero di bambini con grave e moderata denutrizione dallo 0 a 5 anni.

Cura ambulatoriale dei bambini con denutrizione lieve

OBIETTIVI SPECIFICI:

  1. Fornire ai bambini denutriti la cura medica pediatrica necessaria per l’individuazione, la valutazione e il trattamento della malnutrizione, insieme con la prevenzione delle malattie.
  2. Fornire ai bambini cure nutrizionali attraverso la valutazione, il trattamento e il controllo della loro dieta a seconda dei casi.
  3. Proteggere il bambino /a con il servizio sociale, attraverso lo studio, il monitoraggio, la consulenza in riferimento alle particolari situazioni familiari.
  4. Sostegno psicologico a tutti i bambini /e come attraverso giocosi primi colloqui, stimolazione individuale e di gruppo, riabilitazione della salute psico-emozionale.
  5. Orientare e capacitare i genitori dei bambini ospitati sulle questioni relative alla salute, nutrizione adeguata, psicologici e sociali.
  6. Educare e formare il personale che lavora nella cura e l’attenzione dei bambini denutriti.

MISSIONE

“Riabilitare completamente i bambini malnutriti 0-5 anni perché abbiano una vita degna”. In linea con i nostri valori cristiani indicati nelle parole di Gesù quando disse: “Io sono venuto perché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza” (Gv.10,10). Cerchiamo di riabilitare ed educare i bambini ad avere una vita dignitosa, che altrimenti sarebbero condannati dalla malnutrizione alla morte.

CAMPI D’AZIONE DEL CENTRO:

  • Medico
  • Nutrizionale
  • Sociale
  • Psicologico

 

Il nostro programma di recupero del bambino malnutrito si compone di:

  • assistenza pediatrica quotidiana
  • Cura e valutazione nutrizionale quotidiana
  • Controllo di peso settimanale
  • Controllo settimanale della crescita per verificarne la sua adeguatezza rispetto al grado di malnutrizione ed all’età.
  • Somministrazione di farmaci e vitamine tutti i giorni
  • Azioni di stimolo e di divertimento
  • Contatto e accompagnamento delle famiglie dei bambini in terapia
  • Coordinamento istituzionale con i difensori dei bambini e degli adolescenti, con gli ospedali ed altri centri.

 

Il nostro programma di addestramento e di formazione è:

  • Fornire seminari di formazione sulla nutrizione alle famiglie, ai genitori dei bambini ricoverati ed al personale che lavora nel centro.
  • Fornire una formazione e addestramento in nutrizione alle parti interessate, come il personale sanitario, gli studenti, le mamme in generale e quanti ne hanno bisogno. Promuovere l’uso e il consumo di alimenti locali ad alto valore nutrizionale e a basso costo.
  • Contribuire alla prevenzione della malnutrizione infantile attraverso programmi radiofonici e televisivi, e cucinare con le donne delle comunità.

 

 PERSONALE DEL CENTRO

Direttrice, Pediatra Nutrizionista, Assistente Sociale, Psicologa, Infermiere, Segretaria. Educatrici, cuoche, persone addette alle pulizie e alla lavanderia, manutenzione ed orto.