Archivi della categoria: Progetti conclusi

Il villaggio di Shebraber

Assicurare un sano sviluppo dei bambini attraverso la frequenza della scuola materna. Fornirli giornalmente di un pranzo e una merenda. Contribuire a sostenere le spese mensili per il mantenimento delle attività scolastiche quali stipendi al personale e acquisto di materiale didattico. Il missionario laico s’impegna a spedire una foto del bambino all’inizio del rapporto. Negli anni successivi sarà impegno del missionario inviare un aggiornamento sulla realtà del villaggio. Padre Fikru Kebede, parroco di Shebraber, s’impegnerà a dare all’Associazione un resoconto annuale di come sono utilizzati i fondi ricevuti.

Paravano Bruna – Costa d’Avorio

Sostegno a bambini disagiati di Abijan
Il progetto è rimasto in attivo dal 2003 al 2008: iniziato da Sr. Bruna Paravano è proseguito con Sr. Flavia Stragliotto allorché Sr. Paravano è stata destinata ad altro incarico. Il progetto è realizzato ad Abidjan, ma coinvolge anche altri Centri della Costa d’Avorio. Si tratta di sostegni a bambini gravemente svantaggiati […]

Mons. Musie (Mose) Gebreghiorghis – Etiopia

Il missionario laico si impegna a spedire una foto del bambino all’inizio del rapporto.
Negli anni successivi sarà impegno del missionario inviare un aggiornamento sulla realtà del villaggio, cercando, pero’, di evitare contatti diretti tra le famiglie che sponsorizzano ed i bambini.
Seguire un’attività di sostegno a distanza come viene inteso in Italia può avere degli effetti molto negativi sulle relazioni sociali all’interno di un villaggio

Tosatto Renato – Camerun –

Progetto sanitario: Il progetto formativo, a indirizzo socio-sanitario, si prefigge di migliorare il servizio sanitario offerto alla popolazione in generale, partendo dalla formazione del personale per passare all’informazione e prevenzione, con particolare attenzione alle donne gestanti e ai bambini in età scolare. Il progetto intende avviare un servizio sanitario scolastico per gli oltre 7.000 allievi suddivisi nelle 36 strutture scolastiche (3 Scuole materne,

Marku Ana – -Albania – Juban

L’iniziativa vuol dare la possibilità di accogliere in una struttura adeguata (realizzata grazie al contributo della Caritas e di molti volontari friulani) circa 50 bambini in età prescolare che vivono a Jubani, piccolo centro non lontano da Scutari. I bambini (3-5 anni) imparano a socializzare e ad avere cura della loro persona; vengono preparati per l’ingresso nella scuola elementare e potranno nutrirsi in maniera adeguata evitando le frequenti malattie causate proprio dalla denutrizione.
Annesso all’asilo c’è un ambulatorio diretto da una dottoressa albanese che da assistenza e formazione sanitaria ai bambini e alle mamme.

Parakattil Marialisa – Togo

Aiuti iniziati nel 1999 per richiesta di Suor Cecilia de Nadai. Non c’è il progetto.
I sostegni sono stati destinati alle bambine che frequentavano la scuola in cui operava Suor Marilisa, in qualità di maestra-educatrice.
La località è situata al centro di risaie e agli inizi dell’anno 2000 era priva di elettricità, telefono etc.

Mallavarapu Prakash (già Marreddy)

Sostegno alle scuole della diocesi di Vijayawada P. Mallavarapu Prakash
Il progetto prevedeva la collaborazione con la “Diocesan Educational Society”, l’ufficio istituito per il sostentamento delle molte scuole delle 80 parrocchie della diocesi. Ai bambini veniva garantita l’istruzione. Il progetto era seguito da P. Thanam Marreddy fino al 6 luglio 2004 quando è improvvisamente scomparso per un attacco cardiaco. Il progetto è proseguito sotto la diretta responsabilità del vescovo di Vijayawada